federica sassaroli

 

Teatro in lingua spagnola

Gli spettacoli in lingua spagnola hanno come obiettivo primario quello di incuriosire, incoraggiare e invogliare i ragazzi nei delicati momenti non solo di apprendimento di una lingua straniera, ma anche di crescita personale.

 

Lontano dalla quotidianità, lo spettacolo teatrale è occasione di incontro, di scambio e di scoperta.  Per quanto riguarda la componente linguistica, è utile ricordare come memoria (e apprendimento in genere) funzionino per rinforzo: quanti più sono i canali medianti i quali un messaggio viene veicolato, tanto più il ricordo è stabile. Il teatro rappresenta un esercizio visivo, auditivo e, con il coinvolgimento diretto, chinestesico. Questo consente ai ragazzi di rinforzare l’apprendimento della lingua con maggior facilità e leggerezza. Abbinare il coinvolgimento diretto durante lo spettacolo può svelare diversi vantaggi: l’ansia di esprimersi in un codice poco conosciuto può essere contenuta, tanto più se l’attrice crea un’atmosfera giocosa, curiosa, leggera; si innescano dinamiche cooperative; nel regno del “come se” tutti possono sperimentare una comunicazione più autentica.

 

Tutti gli spettacoli e le sessioni di laboratorio durano 50 minuti e sono dirette a studenti con una conoscenza da basica ad intermedia (da A1 a B2) della lingua spagnola.

 


Spagnolo da zero

 

Spagnolo da Zero

Juguemos en español
Spettacolo di educazione linguistica

di e con FEDERICA SASSAROLI

 

Bienvenido/a! Nato dalla fortunata serie di DVD “Spagnolo da Zero” e dall’omonimo libro di Mondadori, questo spettacolo/lezione ti aiuterà ad approcciarti al mondo della lingua spagnola se ci sei appena entrato e ti aiuterà a restarci se già hai preso confidenza con la lingua. Parleremo in maniera leggera e divertente dell’importanza della motivazione e della comunicazione nello studio di una lingua. Ci soffermeremo sui trucchi per imparare tutto più velocemente: dalla memorizzazione delle parole alla pronuncia dei suoni più complessi. Questo spettacolo prevede la partecipazione diretta del pubblico, quindi… preparati a giocare con una delle lingue più parlate del mondo!

federica sassaroli

 

¡A qué esperas! ¡Vamos!

(non a la playa, ma ci divertiremo lo stesso!)

 


Il cavaliere contro i mulini a vento

 

federica sassaroli

 

Il cavaliere contro i mulini a vento

di Elisa Carnelli e Federica Sassaroli

con FEDERICA SASSAROLI

 

La protagonista è una giovane scrittrice che, tra le pressioni di un editore e una difficile situazione economica, si trova a portare a termine in tempi stretti la stesura di un libro. È lei per prima ad addentrarsi in un testo letterario attraverso il gioco e a rendere il suo lavoro fonte di un’esperienza creativa e divertente. Dentro la sua armatura improvvisata, a cavallo del suo ronzino, la scrittirice/Don Chisciotte sembra destinata alla sconfitta e al ridicolo, ma, una volta in viaggio, avrà la possibilità di cambiare se stessa e il mondo che la circonda.
Don Chisciotte è un personaggio letterario che si permette di espandere i propri orizzonti; come lui, gli adolescenti sono alla ricerca della loro identità, del loro cammino, dei sogni che li aiuteranno a definire i personali progetti di vita. Don Quijote de la Mancha è un'eccellente opportunità per inventare il futuro, per creare e credere nelle utopie. Come bene ha descritto E. Galeano: “Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi. Cammino per dieci passi e l’orizzonte si sposta di dieci passi più in là. Per quanto io cammini, non la raggiungerò mai. A cosa serve l’utopia? Serve proprio a questo: a camminare”. I temi principali sono la conoscenza di se stessi, la libertà, la capacità di scegliere, il viaggio. Gli studenti intervengono direttamente in alcuni momenti della messa in scena per intraprendere il viaggio vicino all’hidalgo e condividere le sue avventure piene di divertimento.

 

Laboratorio

Nel laboratorio di 50 minuti con un piccolo gruppo/classe sarà possibile sceglier tra:
1 - sperimentare alcuni giochi teatrali in lingua spagnola che consentano lo sviluppo del proprio potenziale creativo, imparare ad ottenere un equilibrio tra istinto individuale ed esperienza collettiva del gruppo, scoprire quindi la capacità inventiva di ciascuno, utile mezzo di espressione e comunicazione nell’ambiente scolastico. 2 - realizzare una scena del “Don Quijote” (precedentemente preparata dagli studenti) con una direzione artistica che serva come motore di esplorazione ed elaborazione degli elementi della struttura drammatica e come apprendimento degli elementi fondamentali della recitazione in lingua spagnola.

 


Quattro salti in paella
federica sassaroli

Quattro salti in paella

Una spagnola in cucina

Spettacolo di educazione alimentare
di e con FEDERICA SASSAROLI

 

Lola è una un'improbabile cuoca spagnola specializzata nello snocciolamento delle olive e giunta in Italia per conseguire un master in polenta e funghi. La sua grande passione per la cucina la porta ad incontrare un mondo di personaggi che ruotano intorno all’alimentazione, dalla cassiera del fast food al massimo esperto di alimentazione naturale. Gli errori che commettiamo in ambito alimentare sono svariati e vanno di pari passo con la scarsa conoscenza delle proprietà nutritive degli alimenti e con la sempre meno diffusa abitudine di condividere, con la dovuta lentezza, i piaceri della tavola. L'acqua, per esempio, è un bene prezioso e fondamentale, ma molti non ne comprendono l'importanza. Sono gli stessi, forse, che fanno la spesa distrattamente, ignorando la lettura delle etichette, utili a illustrarci le caratteristiche del prodotto di cui ci nutriamo. Sono anche i medesimi, magari, che pretendono gli asparagi d'inverno e la frutta dal Brasile, stracciando ogni logica teoria sull'opportunità di consumare frutta e verdura di stagione e, possibilmente, a km zero. A spiegarci cos'è più opportuno e cos'è meglio evitare quando di mezzo c'è quel che mangiamo, pensa Lola, un'insegnante atipica che, con leggerezza, ironia e un po' di irriverenza affronta temi che dovrebbero rientrare nel quotidiano. C'è di mezzo la nostra salute: e già questo dovrebbe bastare per farci prestare un po' di attenzione... L’incontro prevede un primo intervento di rappresentazione teatrale, a cui può far seguito un momento di confronto in cui gli studenti potranno fare domande, esprimere opinioni e confrontarle. Il coinvolgimento dei ragazzi è diretto e volto ad avvicinare i giovanissimi al tema delle sane abitudini alimentari e alla cultura del naturale.

 

Uno spettacolo per educare in maniera ludica e divertente!

 


La Gabbianella e il Gatto
federica sassaroli

La Gabbianella e il Gatto

di Elisa Carnelli e Federica Sassaroli
con FEDERICA SASSAROLI

 

Il racconto migliore per imparare a volare con parole di di gioia e di speranza. Zorba, il gatto nero grande e grosso, si ritrova a promettere solennemente ad una giovane gabbiana morente che si prenderà cura del suo uovo e che insegnerà al piccolo a volare. Zorba si affiderà all'aiuto degli altri gatti del porto per riuscire nell'impresa. Parole e immagini per avere la sensazione di entrare in un grande libro illustrato. Attraverso le capacità espressive del corpo e della voce vengono presentati sul palco tutti i personaggi di quello che è ormai diventato un classico della letteratura. I temi principali sono il rispetto delle differenze, la solidarietà, la capacità di arricchirsi attraverso le relazioni, l’autostima. La storia comunica senza retorica il suo messaggio: un grido di allarme per la natura in pericolo e un finale di speranza, dove gli esseri viventi costituiscono, l'uno per l'altro, occasione di amore, di fiducia, di orgoglio. Le musiche accompagnano lo spettatore attraverso situazioni e ambienti. La scenografia è costituita dalla presenza delle tavole dell'illustratrice Veronica Bilotta (proiettabili per i grandi spazi), semplici ed evocative. Tecniche utilizzate: narrazione con tavole illustrate, teatro d’attore. Gli studenti intervengono direttamente in alcuni momenti della messa in scena.

 

Laboratorio

Uno dei temi dell’opera di Sepúlveda è la collaborazione. Anche nel gioco teatrale è fondamentale lo sforzo da parte degli attori al fine di raggiungere un obiettivo artistico. Nel laboratorio si sperimenteranno alcuni giochi che consentiranno il superamento dei conflitti personali, faciliteranno la comunicazione in lingua e favoriranno l’espressività corporea e vocale.


federica sassaroli

Scarica la cartella stampa